Strumenti diversi Archive

Pokemon Go: esche per il tuo hotel

La nuova app per andare a caccia di pokemon sta invadendo il mondo

Come puoi sfruttare il fenomeno per attirare clienti nel tuo hotel?

Dato l’argomento apparentemente “off topic” di cui parleremo oggi, prima di cominciare lasciami fare una premessa.

Io uso il cellulare prevalentemente per lavorare e fare foto.

Il che significa che ho pochissime app installate: booking.com, tripadvisor, facebook, instagram, un paio di editor di photo e un paio di programmi di scrittura.

Fine.

Ma, anche anche se MAI avrei pensato di dovermene occupare, oggi ti scrivo per parlarti di Pokemon-GO.

Lo faccio perchè la app sviluppata per andare a caccia di pokemon è diventata un vero FENOMENO MONDIALE.

E come tutti i fenomeni mondiali, l’impatto che ha sulla società è potente, trasversale e velocissimo.

Ma partiamo dai fatti.

Cos’è esattamente Pokemon GO?

Pokemon go è una app che genera una realtà aumentata. In pratica i giocatori, seguendo un navigatore sul proprio smartphone, cercano sulle mappe reali del luogo dove si trovano, personaggi di fantasia che devono catturare toccando lo schermo.

Raccontato così sembra un videogioco come tanti.

Fatto sta che in poche settimane Pokemon-go è diventata la app nettamente più usata al mondo e ha letteralmente sverniciato facebook per il tempo-medio di utilizzo giornaliero.

Quindi, se nei prossimi giorni incontrerai strani individui con il cellulare in mano, che girano per le strade come se stessero consultando la mappa del tesoro, non ti esaltare troppo. Stanno solo “giocando” a pokemon go.

Il problema è che Il mondo sta letteralmente impazzendo.

Su youtube gira questo video dove si vede una folla di persone deliranti che rincorrono un pokemon rarissimo a central park, con una foga tale che sembra stiano scappando dagli zombie..

Nato a Rimini da una famiglia di albergatori, sono appassionato di sport, viaggi e tutto ciò che riguarda il marketing. Aiuto gli hotel ad ottimizzare l’organizzazione e incrementare il fatturato attraverso il software gestionale. Negli anni ho seguito personalmente lo sviluppo di oltre 200 hotel in Italia e all’estero

Displacement, gruppi sbagliati e le offerte che (non) puoi rifiutare

PadrinoChe cos’è il displacement?  Come fai a riconoscere “un offerta che non puoi rifiutare”?

Calcola in anticipo i danni di un gruppo sbagliato senza buttare i soldi dalla finestra

Anche novembre è arrivato: Il cielo si è fatto grigio, le giornate si sono accorciate e gli albergatori hanno messo on-line i prezzi per il 2016.

Ora, non so se tu sei un amante di castagne e vin brulè ma io questa storia dell’autunno la soffro di brutto.

Soprattutto quando devo incontrare persone negli alberghi stagionali chiusi ed è talmente umido che quando esco sento le ossa bagnate. Mi viene freddo solo a pensarci😱

Fatto sta che nel frattempo, tra una fiera e un appuntamento con un fornitore, per gli albergatori inizia la fase di “letargo” fatta di studio e di attesa..

“Lo facciamo quest’anno il prenota prima?! L’anno scorso l’abbiamo fatto..”

“Si l’abbiamo fatto, ma se non l’avessimo fatto avremmo venduto a prezzi più alti..”

“Forse, ma se non avessimo incassato i soldi delle non rimborsabili non avremmo potuto rifare l’impianto il wi-fi  e comprare il nuovo mobile per le colazioni..”

E’ vero o no? :)

E così, tra una discussione e l’altra, i giorni passano e lo sguardo ogni tanto cade sul planning vuoto..

Nato a Rimini da una famiglia di albergatori, sono appassionato di sport, viaggi e tutto ciò che riguarda il marketing. Aiuto gli hotel ad ottimizzare l’organizzazione e incrementare il fatturato attraverso il software gestionale. Negli anni ho seguito personalmente lo sviluppo di oltre 200 hotel in Italia e all’estero

Come funzionano i metasearch

Come funzionano i metasearch

Come funzionano i metasearch? Che vantaggi possono darti (se sai usarli)?

Ce lo dice Simone Puorto, uno che su questo (e su altro) ci ha scritto un libro..

Anche stavolta voglio essere onesto. Tenere un blog è veramente un grosso impegno. Oltre alla gestione tecnica del sito, la programmazione del calendario editoriale, la produzione dei contenuti e il marketing,  ci sono anche tutte le normative in termini di privacy che sembrano scritte apposta per essere incomprensibili e indurre a sbagliare anche chi come me è totalmente in buona fede (a proposito, spero che dio me la mandi buona con sti cookies… :-) )

D’altro canto, se ho deciso di continuare nonostante tutto, devo ammettere che ci sono alcuni aspetti molto positivi 😉

Una delle cose più fighe in assoluto, almeno per uno come me che vuole sempre essere aggiornato, è che se mi sveglio un giorno con la curiosità di capire meglio un aspetto specifico del settore in cui opero, con la scusa del blog posso contattare un esperto e farmelo spiegare nei dettagli.

In questo modo vinciamo tutti:

  • tu accedi a contenuti di valore completamente gratuiti
  • l’esperto ottiene nuova visibilità e rafforza il proprio personal brand
  • io imparo cose nuove e accresco la mia professionalità

Ma ora veniamo all’argomento di oggi..

Nato a Rimini da una famiglia di albergatori, sono appassionato di sport, viaggi e tutto ciò che riguarda il marketing. Aiuto gli hotel ad ottimizzare l’organizzazione e incrementare il fatturato attraverso il software gestionale. Negli anni ho seguito personalmente lo sviluppo di oltre 200 hotel in Italia e all’estero

Che fine fanno le tue email?

Newsletter efficaci per hotelPerché i clienti non rispondono alle tue offerte? 

Scopri come evitare i filtri anti-spam e trasforma le tue e-mail in armi letali

Mentre scrivo questo articolo mancano esattamente 23 giorni alla pasqua e, anche se il clima non lo dimostra, ci avviciniamo a grandi passi a quella che possiamo considerare l’inaugurazione della stagione estiva.

In questa fase sale l’adrenalina degli albergatori che si preparano ai nastri di partenza come gli sprinter prima della gara dei 100 metri..

Ci sono da fare i classici lavori di manutenzione, le pulizie, c’è da scegliere gli ultimi elementi dello staff da inserire in squadra e c’è da litigare con i fornitori per mandare le ri.ba più avanti possibile.. tutte cose necessarie ma che vengono dopo.. la vera priorità.

Vediamo se hai studiato: l’obiettivo n1 di un albergatore professionista è..?

vendere più camere possibili al prezzo più alto possibile. Condividi il Tweet

Ora, se mi segui da un po’ sai già che questa è la mia visione ed è quello che insegno ai miei clienti/lettori, se invece è la prima volta che mi leggi e non sei d’accordo mi dispiace, ti rispetto, ma ti invito a trasferirti su uno dei  tanti blog “filosofici” di cui è pieno il nostro settore..

Nato a Rimini da una famiglia di albergatori, sono appassionato di sport, viaggi e tutto ciò che riguarda il marketing. Aiuto gli hotel ad ottimizzare l’organizzazione e incrementare il fatturato attraverso il software gestionale. Negli anni ho seguito personalmente lo sviluppo di oltre 200 hotel in Italia e all’estero

Come funziona tripconnect

TripconnectCome funziona tripconnect? Vale la pena attivarlo?

Ecco il mio punto di vista sulla nuova applicazione di tripadvisor

A 5 mesi dal lancio ufficiale della nuova funzionalità di tripadvisor presentata al TTG di Rimini, mi trovo sempre più spesso a rispondere a clienti che mi chiedono un parere in proposito.

Prima di condividere il mio punto di vista però, credo sia il caso di chiarire bene di cosa stiamo parlando e come funziona il sistema dal punto di vista tecnico e commerciale.

Tecnicamente il processo è abbastanza semplice: tripadvisor si interfaccia con le principali aziende che distribuiscono booking engine per gli hotel. In questo modo il visitatore vedrà, sulla pagina di tripadvisor dell’hotel che sta consultando, le tariffe che l’albergatore ha pubblicato sul sito ufficiale a confronto con quelle delle varie OTA.

tripconnect comparazione

Questo dovrebbe permettere agli albergatori di competere alla pari con le principali OTA per sfruttare la visibilità e incrementare le prenotazioni dirette..

Nato a Rimini da una famiglia di albergatori, sono appassionato di sport, viaggi e tutto ciò che riguarda il marketing. Aiuto gli hotel ad ottimizzare l’organizzazione e incrementare il fatturato attraverso il software gestionale. Negli anni ho seguito personalmente lo sviluppo di oltre 200 hotel in Italia e all’estero

Arriva booking genius

Quali vantaggi porta il nuovo programma di booking.com?

Cosa potrebbe fare di diverso il leader di mercato?

Da qualche settimana booking.com ha iniziato a promuovere con una newsletter il programma definito dall’azienda “un nuovo modo per renderti più visibile ai nostri migliori clienti”.

L’idea è semplice: l’hotel offre una tariffa scontata (al 10%)  che sarà visibile solo ai migliori clienti del portale, “quelli che prenotano più del doppio rispetto agli altri”.

I vantaggi dichiarati per l’hotel, ben evidenziati nel modulo di presentazione, sono 4: maggiore visibilità, maggiore pubblicità, alta conversione e compatibilità XML.

Ma come funziona booking genius?

Nato a Rimini da una famiglia di albergatori, sono appassionato di sport, viaggi e tutto ciò che riguarda il marketing. Aiuto gli hotel ad ottimizzare l’organizzazione e incrementare il fatturato attraverso il software gestionale. Negli anni ho seguito personalmente lo sviluppo di oltre 200 hotel in Italia e all’estero

Social media & Wi-Fi

Oggi i social media sono il miglior canale per comunicare con i clienti

Come puoi sfruttare il wi-fi per trasformare i clienti in fan?

E’ ormai unanimemente riconosciuta l’importanza dei social network per le imprese turistiche nei processi di acquisizione e fidelizzazione del cliente. Avere una pagina su facebook aumenta la visibilità, valorizza il brand e permette di comunicare in maniera diretta e costante con i propri clienti.

Ovviamente è fondamentale gestire la pagina in maniera professionale, pubblicando tutti i contatti e il riferimento al sito ufficiale in modo da renderla immediatamente credibile ad una prima visita. Ma non basta.

Una volta preparata la vetrina bisogna poi concentrarsi sui contenuti che si andranno a pubblicare. La forza di facebook sta proprio nella continuità con cui gli utenti si collegano al sito e questo avviene prevalentemente per ragioni ricreative.  Per intenderci la pagina fb di un hotel non deve essere un “copia e incolla” del sito ufficiale.

Nessuno mette il like per sapere di quanti metri quadrati è la camera 

Se lo ha fatto per avere queste informazioni, una volta rientrato dal viaggio, probabilmente non avrà più motivi per seguire l’hotel.

Il fan è  qualcuno che spontaneamente ha deciso di seguire l’hotel proprio perché è curioso di trovare notizie “informali”, per rivivere il ricordo dell’esperienza e rimanere collegato ad un luogo che gli è rimasto nel cuore..

In quest’ottica la pagina deve essere una sorta di backstage dove condividere storie “dietro le quinte”: parlare dello staff, raccontare episodi piacevoli e divertenti che accadono quotidianamente e arricchire l’esperienza con informazioni relative a spunti d’interesse non strettamente inerenti alla struttura come ad esempio feste, eventi e curiosità legate al territorio..

Nato a Rimini da una famiglia di albergatori, sono appassionato di sport, viaggi e tutto ciò che riguarda il marketing. Aiuto gli hotel ad ottimizzare l’organizzazione e incrementare il fatturato attraverso il software gestionale. Negli anni ho seguito personalmente lo sviluppo di oltre 200 hotel in Italia e all’estero

Il sito ideale

Il mercato mondiale delle prenotazioni on-line cresce ad altissima velocità.

Cosa ti serve per cavalcare l’onda? 

Se c’è una cosa che ho imparato del mondo del lavoro è l’importanza della specializzazione. Per questo motivo ogni volta che mi sposto dalla mia area di competenza preferisco rivolgermi un professionista specializzato in ciò che interessa me e i miei clienti.

Dopo 7 anni in una software house, conosco in maniera approfondita esigenze e soluzioni legate alla gestione tecnologica dell’azienda hotel ma, la velocità con cui il mercato cambia, genera costantemente nuovi bisogni e nuove aspettative.  Oggi l’obiettivo è quello di offrire al cliente, non solo un sistema in grado di automatizzare le procedure, ma un tool kit completo per incrementare la redditività : 

lo strumento più efficace per vendere è il booking engine.

I risultati sono concreti e misurabili: l’hotel si apre ad un nuovo target, aumentano i contatti, crescono le prenotazioni e inizia il processo di disintermediazione. Il 90% dei clienti che seguo in questo percorso raggiunge già nei primi 6 mesi gli obiettivi. Analizzando i rari casi in cui questo non avviene ho scoperto che spesso la causa è legata al sito:

neanche Il miglior booking engine genera prenotazioni su un sito inefficace Condividi il Tweet

Per capire meglio come intervenire per sviluppare e potenziare il sito di un hotel, nell’articolo di oggi ho intervistato uno dei maggiori esperti del settore in Italia: risponde per noi Riccardo Schiappa, responsabile commerciale di Network Service, web agency specializzata nel mercato turistico..

Nato a Rimini da una famiglia di albergatori, sono appassionato di sport, viaggi e tutto ciò che riguarda il marketing. Aiuto gli hotel ad ottimizzare l’organizzazione e incrementare il fatturato attraverso il software gestionale. Negli anni ho seguito personalmente lo sviluppo di oltre 200 hotel in Italia e all’estero

Hotel cloud

 

Hotel CloudAcquistare un server oggi è  un investimento eccessivo

“E’ come se uno che ha fame comprasse un ristorante”

Negli ultimi anni l’avvento di nuovi strumenti software per la  gestione dell’hotel ha imposto un graduale adeguamento hardware. In pratica, per far girare nuovi programmi ci vogliono nuovi computer.

Fino a qui tutto bene.

L’importante è essere consapevoli che questa non è una verità assoluta e che, soprattutto quando si parla di tecnologia, l’evoluzione offre sempre nuove soluzioni.

Una delle necessità derivate dalla gestione delle prenotazioni on-line, è quella di poter aggiornare sempre e da ovunque, disponibilità e prezzi sul sito ufficiale e sui vari canali di distribuzione. Per fare questo ovviamente esistono appositi strumenti “web based” attraverso i quali collegarsi ed effettuare le operazioni necessarie. Tecnicamente si chiamano extranet, in pratica sono semplicemente dei siti dove l’hotel aggiorna i propri dati.

Questo processo però rappresenta solo una parte del massimo automatismo possibile, perché, nel momento in cui si ricevono prenotazioni o si decide di cambiare la retta di una camera,  è fondamentale aggiornare anche il software gestionale..

Nato a Rimini da una famiglia di albergatori, sono appassionato di sport, viaggi e tutto ciò che riguarda il marketing. Aiuto gli hotel ad ottimizzare l’organizzazione e incrementare il fatturato attraverso il software gestionale. Negli anni ho seguito personalmente lo sviluppo di oltre 200 hotel in Italia e all’estero

VUOI OTTENERE IL MASSIMO DAL TUO HOTEL?

Scarica ORA le risorse GRATUITE!

Inserisci un tuo indirizzo valido e scoprirai nelle prossime puntate:

  • Come gestire i prezzi delle camere
  • Quali software ti servono per vendere di più
  • Perchè Instagram è uno strumento perfetto per il marketing del tuo hotel

VUOI OTTENERE IL MASSIMO DAL TUO HOTEL?

Scarica ORA le risorse GRATUITE!

Inserisci un tuo indirizzo valido e scoprirai nelle prossime puntate:

  • Come gestire i prezzi delle camere
  • Quali software ti servono per vendere di più
  • Perchè Instagram è uno strumento perfetto per il marketing del tuo hotel