Come funziona rate manager di booking?

Rate Manager

Come funziona la nuova app revenue di booking? Che vantaggi può portare al tuo hotel?

Perchè ti sconsiglio di attivarla prima di aver letto questo articolo (fino in fondo)

Premessa:  questo non è uno di quei post di stomaco, nati dal bisogno impellente di fare chiarezza su una questione tecnica o di attualità riguardo agli hotel.

Al contrario, nasce dalla necessità di rispondere a una delle domande più frequenti che sto ricevendo agli eventi, via mail e sul gruppo Albergatore Pro negli ultimi mesi e, ancor di più nelle ultime settimane.

L’obiettivo è valutare lo strumento in maniera analitica, partendo dalle informazioni oggettive e aggiungere il mio punto di vista rispetto alle preoccupazioni che si stanno diffondendo sull’argomento.

On-line, come sempre, ho letto di tutto.

Ognuno ha la sua opinione.

E così, considerando la mia esperienza di 10 anni in una software house che sviluppa applicazioni per incrementare la redditività degli hotel, ho pensato che non potevo esimermi.

Ma partiamo dai fatti.

Un paio d’anni fa circa, booking ha presentato il nuovo pacchetto bookingsuite che prevede una serie di servizi tra cui la gestione del sito ufficiale per gli hotel e la rate manager, una app sviluppata per dare un supporto agli albergatori nella scelta della miglior tariffa di vendita.

Ovviamente, data la posizione ingombrante dell’azienda in questione, è subito partito un dibattito tra esperti ed addetti ai lavori sui vari blog e gruppi di discussione.

“Se gli affidiamo anche il sito ufficiale, tanto vale consegnargli le chiavi dell’hotel”

Questa l’obiezione più popolare riguardo al tema siti.

Più lenta invece è stata la penetrazione e la reazione al rate manager, per diverse ragioni…

Quali?

Facciamo delle ipotesi.

  • la materia del revenue management è ancora semi-sconosciuta per la maggior parte degli albergatori che non hanno nemmeno capito come funziona lo strumento.
  • Mentre praticamente tutti gli hotel hanno un sito ufficiale, il 90% degli hotel NON usano software per fare revenue e quindi non sono in grado di fare paragoni con qualcosa che già usano.

Quindi, prima di darti la mia opinione, cerchiamo insieme di capire cos’è rate manager e come funziona.

Rate manager è una web-application (software on-line) che raccoglie ed elabora i dati di vendita del singolo hotel, li incrocia con i dati dell’andamento generale del mercato e suggerisce il miglior prezzo di vendita.

Tutto qui?

Andiamo per gradi.

Il servizio si divide in due livelli:

  • rate intelligence: servizio “entry level” gratuito
  • rate manager: servizio avanzato a pagamento (quanto costa non lo so e non mi interessa, non lavoro per booking 😉 )

Rate intelligence è disponibile gratuitamente per tutti per ogni hotel presente su booking. E’ sufficiente attivarlo dalla propria extranet.

Cosa fa?

“Riporta i prezzi e le tariffe mediane dei tuoi 5 maggiori competitor su un calendario immediato e semplice da leggere, che ti mostra anche un indice della domanda di mercato giornaliera, basato sui dati aggregati di Booking”

Tradotto: ti mostra un calendario che indica per ogni data il tuo prezzo e il prezzo medio dei tuoi competitor per evidenziare le differenze e aiutarti a capire se stai vendendo a prezzi troppo bassi o troppo alti.

Perchè si parla di tariffe “mediane”? Si parla di tariffe mediane e non medie perchè l’algoritmo, per evitare di indurti in errore, esclude il prezzo più alto e il prezzo più basso.

Perchè?

Perchè in questo modo se un tuo competitor (pazzo scatenato) vende le camere a 9 € o a 10.000 € questi dati non incidono sulla media.

E tu eviti di seguirlo contro il muro contro il quale si sta andando a schiantare.

Ha senso? Assolutamente si.

E rate manager? Cosa offre in più la versione a pagamento?

“Ti propone suggerimenti per le tariffe in tempo reale, calcolati sulla base di algoritmi specifici per il settore dell’ospitalità.”

Tradotto: oltre ad evidenziare i tuoi prezzi e i prezzi dei tuoi competitor, importa i dati relativi all’occupazione dell’hotel dal tuo software gestionale e ti propone il miglior prezzo di vendita.

Come funziona?

L’interfaccia è piuttosto semplice e si presenta con un calendario (per tipologia) che prevede una “casella” per ogni data.

Rate Manager

Ogni casella prevede 4 indicatori:

  • tuo prezzo pubblicato per la tipologia in questione
  • % di occupazione del tuo hotel per quella data (% complessiva purtroppo non per la tipologia in questione)
  • prezzo medio ponderato dei competitor per tipologia equivalente (si evita la media matematica in modo che un singolo prezzo sbilenco non infici i dati)
  • prezzo consigliato

Inoltre ogni singola data (casella) ha uno sfondo che può essere di 3 colori diversi a seconda del gap tra prezzo pubblicato e prezzo consigliato:

  • sfondo verde (differenza minima)
  • sfondo giallo (differenza media)
  • sfondo lilla (grande differenza)

 Vantaggi per l’abergatore?

Ti basta un solo click per sincronizzare automaticamente le tariffe suggerite.

Utile?

Sicuramente, se non hai studiato revenue e stai applicando i prezzi “a istinto”, un algoritmo del genere, per quanto semplice, è più affidabile e ti garantisce maggiore scientificità.

Quindi ti consiglio di attivare la rate manager?

No, a meno che non abbia un piccolo b&b e il tuo obiettivo sia quello di rendere la gestione più automatica possibile.

Se invece il tuo obiettivo è quello di portare il tuo hotel al massimo del suo potenziale… beh, affidarti a bookingsuite non risolverà i tuoi problemi.

L’unico modo per riuscirci è studiare il marketing strategico per trasformare il tuo hotel in un brand e adottare una politica di revenue management che ti consenta di monetizzare al massimo la TUA identità UNICA.

Come dici? Non sai da dove cominciare?

Partecipa all’unico corso in Italia che coniuga marketing strategico e revenue management.

DUE giorni di PURA formazione dove studieremo, insieme a decine di altri albergatori professionisti, le strategie più avanzate gestire un hotel nel 2017.

Come fare per iscriverti?

Clicca qui.

Nato a Rimini da una famiglia di albergatori, sono appassionato di sport, viaggi e tutto ciò che riguarda il marketing. Aiuto gli hotel ad ottimizzare l’organizzazione e incrementare il fatturato attraverso il software gestionale. Negli anni ho seguito personalmente lo sviluppo di oltre 200 hotel in Italia e all’estero

VUOI OTTENERE IL MASSIMO DAL TUO HOTEL?

Scarica ORA le risorse GRATUITE!

Inserisci un tuo indirizzo valido e scoprirai nelle prossime puntate:

  • Come gestire i prezzi delle camere
  • Quali software ti servono per vendere di più
  • Perchè Instagram è uno strumento perfetto per il marketing del tuo hotel

VUOI OTTENERE IL MASSIMO DAL TUO HOTEL?

Scarica ORA le risorse GRATUITE!

Inserisci un tuo indirizzo valido e scoprirai nelle prossime puntate:

  • Come gestire i prezzi delle camere
  • Quali software ti servono per vendere di più
  • Perchè Instagram è uno strumento perfetto per il marketing del tuo hotel