Il sito ideale

Il mercato mondiale delle prenotazioni on-line cresce ad altissima velocità.

Cosa ti serve per cavalcare l’onda? 

Se c’è una cosa che ho imparato del mondo del lavoro è l’importanza della specializzazione. Per questo motivo ogni volta che mi sposto dalla mia area di competenza preferisco rivolgermi un professionista specializzato in ciò che interessa me e i miei clienti.

Dopo 7 anni in una software house, conosco in maniera approfondita esigenze e soluzioni legate alla gestione tecnologica dell’azienda hotel ma, la velocità con cui il mercato cambia, genera costantemente nuovi bisogni e nuove aspettative.  Oggi l’obiettivo è quello di offrire al cliente, non solo un sistema in grado di automatizzare le procedure, ma un tool kit completo per incrementare la redditività : 

lo strumento più efficace per vendere è il booking engine.

I risultati sono concreti e misurabili: l’hotel si apre ad un nuovo target, aumentano i contatti, crescono le prenotazioni e inizia il processo di disintermediazione. Il 90% dei clienti che seguo in questo percorso raggiunge già nei primi 6 mesi gli obiettivi. Analizzando i rari casi in cui questo non avviene ho scoperto che spesso la causa è legata al sito:

neanche Il miglior booking engine genera prenotazioni su un sito inefficace Condividi il Tweet

Per capire meglio come intervenire per sviluppare e potenziare il sito di un hotel, nell’articolo di oggi ho intervistato uno dei maggiori esperti del settore in Italia: risponde per noi Riccardo Schiappa, responsabile commerciale di Network Service, web agency specializzata nel mercato turistico..

1) Da quanti anni Network service fa siti per hotel?

Network Service Srl progetta siti per Hotel dal 1998.

2) Quanti hotel in italia hanno realizzato il sito con voi?

Ad oggi circa 700 Hotel in Italia usufruiscono dei nostri servizi.

3) Quali caratteristiche deve avere “il sito ideale”?

Premesso che il sito ideale è un concetto in continua evoluzione che varia in maniera significativa per ogni singola realtà, in linea  generale un sito di qualità per hotel deve avere le seguenti caratteristiche:

  • contenuti originali scritti in ottica seo
  • fotografie ad alta risoluzione
  • offerte speciali sempre visibili e scritte in maniera ottimizzata per i motori di ricerca
  • booking engine ben integrato e sempre visibile in tutte le pagine del sito
  • benefit per favorire la disintermediazione
  • call to action ben visibili per favorire una buona intuitività di navigazione.

4) Quali servizi offrite oltre alla realizzazione del sito ?

Il Seo o posizionamento avanzato dove oltre i servizi standard a pacchetto abbiamo creato un estensione del servizio chiamandolo offerte top ten con il quale gestiamo direttamente le offerte speciali posizionandole in ottica seo e commerciale (revenue).

Ci occupiamo inoltre di pay per click gestendo campagne mirate, mail marketing, reputazione on line, social media marketing e servizi fotografici.  Da qualche mese abbiamo avviato, con ottimi risultati, un progetto di revenue management con la nostra Federica Montanari; questa attività ha generato una crescita significativa della percentuale di conversione visite/prenotazioni. Interveniamo direttamente sulle tariffe che sono il cuore della politica commerciale dell’hotel con azioni mirate ad incrementare il fatturato; inoltre aiutiamo i clienti a gestire sia le OTA sia ovviamente il proprio sito ufficiale.

5) Che differenza c’è tra indicizzazione organica e pay per click?

Google offre 2 tipologie di risultati agli utenti che digitano una parola chiave per cercare qualsiasi cosa; sulla sinistra ed in alto (dove vi è scritto “annunci sponsorizzati) compaiono  risultati a pagamento ovvero il pay per click; in sostanza l’inserzionista compra parole chiave e paga nel momento in cui un utente clicca sopra l’annuncio (pago per ogni click),

L’indicizzazione l’organica funziona diversamente: in questo caso il sito web deve svolgere attività per scalare le serp (i risultati) di Google creando contenuti testuali a doc in ottica Seo:

Ad esempio, se il nostro target sono le famiglie il nostro sito dovrà avere molti contenuti scritti e ben ottimizzati per questa tematica.

Un altra attività trasversale di fondamentale importanza è la link building strategia finalizzata ad ottenere il maggior numero possibile di link in entrata di qualità sempre a carattere turistico con l’obiettivo di determinare in maniera specifica il target del nostro sito. Ovviamente se dobbiamo realizzare il sito di un hotel di montagna non è utile avere link da siti che parlano di medicinali.. saranno preziosissimi invece i link provenienti da siti di qualità che parlano del turismo ancor meglio se sono se specifici per un determinato target tipo benessere, bike, congressuale…

6) Quale dei due investimenti è più redditizio?

E’ molto difficile dirlo perchè ogni hotel è unico e ogni località ha logiche diverse, dipende da troppi fattori, come dicevo se un hotel è ottimamente posizionato ma poi sbaglia tariffe o ha una pessima reputazione sui social nessuna strategia può garantire un ritorno di investimento. L’attività di web marketing è un cerchio che si deve chiudere e quando il cerchio si chiude i risultati sono puntualissimi.

7) Qual’è li budget di spesa per realizzare un buon sito?

Network Service Srl normalmente lavora con clienti che mirano al ritorno d’investimento e un progetto web parte da un minimo di 2500 €  per un sito basic.

Siamo consapevoli che in rete si trovano anche prodotti da 200 € ma bisogna capire se il sito deve vendere o essere semplicemente una brochure elettronica. Nel caso della nostra web agency veniamo chiamati per aiutare gli Hotel a disintermediare e questo risultato non è raggiungibile con i siti vetrina.

In rete bisogna vendere camere, meglio se nel proprio sito ufficiale, ecco perchè i nostri servizi puntano molto sulla consulenza e formazione, sulla reputazione on-line, sul revenue management, sul seo…tutti questi fattori per noi sono determinanti per le sorti di un hotel che deve coordinare una serie di strategie combinate per competere su un mercato che cambia in maniera costante e con grande velocità.

8) Combinando di tutti i fattori di cui parli è possibile stimare una media per la % di conversione del booking engine?

Anche questo è un dato molto variabile. Diciamo che volta curati tutti gli aspetti che abbiamo elencato i nostri clienti raggiungono tassi di conversione che vanno mediamente al 0.5 al 4%;  abbiamo anche casistiche di hotel che convertono poco ma hanno una retta media importante perchè puntano al target family, vendono soggiorni lunghi e quindi una  singola prenotazione può portare 2.000 € o più. E’ chiaro che la destinazione in questo caso ha un importanza determinante perché gli hotel al mare o in montagna ospitano clienti che prenotano periodi più lunghi rispetto ad un hotel ubicato in una città d’arte o un hotel che lavora con clienti business. Oltre al tasso di conversione è importantissimo monitorare il fatturato web e analizzare la percentuale intermediata dalle OTA (Booking.com, Expedia etc..) e la percentuale proveniente dal canale diretto, Network Service testa e implementa tecniche per disintermediare portando quindi più prenotazioni dirette al sito ufficiale, questa è la nostra missione principale.

9) Quanto è importante fare un sito ottimizzato mobile? Che percentuale di visite avviene mediamente da smartphone?

Nel 2013 negli Stati Uniti è stato preannunciato il sorpasso della navigazione da dispositivi mobili rispetto a pc desktop, solo questo dato può far capire l’importanza fondamentale di avere un sito correttamente fruibile e utilizzabile sugli smartphone.

Il sorpasso in Europa è pensabile avvenga entro la fine del 2014, ma la strada è tracciata e la navigazione degli utenti sarà sempre di più in mobilità e sempre meno davanti ad un pc come siamo portati a pensarlo fino ad oggi.

Nello specifico, per l’esperienza che abbiamo con i nostri clienti (dislocati in ogni zona d’Italia e sia orientati al business, sia orientati al leisure), il dato reale e aggiornato di utenti che navigano con smartphone, si attesta tra il 20 e il 25%.

Un’altro dato interessante è che, mentre il traffico effettuato dagli smartphone rappresenta circa un quarto del traffico del nostro sito web, le prenotazioni effettuate da queste dispositivi sono in proporzione molto meno: qui il dato si attesta mediamente tra il 10 e il 15% (prenotazioni effettuate da mobile rispetto al totale), il che indica come il dispositivo mobile sia più usato per cercare informazioni, mentre il pc desktop sia maggiormente usato per concretizzare e ultimare la prenotazione. Visto il proliferare di tablet, mini tablet, web tv e smartphone di ogni dimensione e con sistemi operativi e caratteristiche diverse, diventerà impossibile pensare di ottimizzare il nostro sito per tutti i dispositivi esistenti, bisognerà invece avere un sito che si adatti alle molteplici situazioni che si stanno creando nel web moderno e l’unica soluzione possibile è il responsive web design.

10) Quanto tempo è necessario per mettere on-line un sito?

Dipende dal tipo di progetto comunque diciamo un periodo che varia da 1 a 3 mesi.

Ciao Riccardo e grazie per la collaborazione!

Per maggiori informazioni visita il sito  http://www.network-service.it/

Nato a Rimini da una famiglia di albergatori, sono appassionato di sport, viaggi e tutto ciò che riguarda il marketing. Aiuto gli hotel ad ottimizzare l’organizzazione e incrementare il fatturato attraverso il software gestionale. Negli anni ho seguito personalmente lo sviluppo di oltre 200 hotel in Italia e all’estero

VUOI OTTENERE IL MASSIMO DAL TUO HOTEL?

Scarica ORA le risorse GRATUITE!

Inserisci un tuo indirizzo valido e scoprirai nelle prossime puntate:

  • Come gestire i prezzi delle camere
  • Quali software ti servono per vendere di più
  • Perchè Instagram è uno strumento perfetto per il marketing del tuo hotel

VUOI OTTENERE IL MASSIMO DAL TUO HOTEL?

Scarica ORA le risorse GRATUITE!

Inserisci un tuo indirizzo valido e scoprirai nelle prossime puntate:

  • Come gestire i prezzi delle camere
  • Quali software ti servono per vendere di più
  • Perchè Instagram è uno strumento perfetto per il marketing del tuo hotel