Non cambierai mai

Il tuo gestionale è obsoleto, limitato e inadeguato

Ti do 5 buoni motivi per (NON) cambiare

La verità è molto semplice e questa volta te la dico subito, senza giri di parole: la mente umana ODIA il cambiamento.

Per questo la maggior parte di noi fa colazione al solito bar, cerca sempre lo stesso posto sull’autobus, nello spogliatoio in palestra e acquista sempre auto della stessa marca.  E’ un istinto che deriva dal nostro bisogno di sicurezza.

L’insieme di tutti gli elementi che rappresentano la nostra zona di sicurezza delineano quello stato mentale che gli esperti chiamano

“zona di confort”

Ognuno di noi, più o meno consapevolmente, costruisce nel tempo la propria zona di confort facendo una selezione di persone, luoghi e abitudini che ci fanno sentire a nostro agio…

E’ un problema?

No, è un istinto naturale. L’importante è ricordare che solo quando ci avventuriamo al di fuori di quello che conosciamo scopriamo cose nuove, impariamo e miglioriamo come individui.

“Non è la specie più forte che sopravvive

ne la più intelligente

ma quella più reattiva al cambiamento”

Il problema è che cambiare non è facile, richiede capacità di mettersi in discussione, voglia di ricominciare ed impegnarsi per imparare. Per evitare tutto questo stress, in qualsiasi situazione, la nostra mente dimostra una capacità incredibile di produrre scuse finchè non ci convince che la scelta più facile è lasciare tutto com’è.

Se sei sopravvissuto a questa breve premessa antropologica molto probabilmente ti sei ritrovato in qualcuno degli esempi di cui sopra.

Ora, siccome questo è un blog che parla di strumenti e strategie per l’hotel, vorrei farti riflettere su come questo processo mentale possa fortemente influenzare anche le scelte strategiche della tua attività.

Il settore che si evolve più velocemente è sicuramente quello della tecnologia e, in quest’ambito, il software gestionale è lo strumento più importante per l’hotel.

Qualche volta quando incontro potenziali clienti mi capita di imbattermi in programmi che, più che vecchi, potrei tranquillamente definire degli autentici reperti archeologici.

Ovviamente questi sono casi limite, che rappresentano solo una parte del totale (ti assicuro che sono più di quello che pensi), ma sono perfetti per chiarire quello di cui ti voglio parlare oggi.

Nonostante in queste situazioni sia palese la necessità di cambiare e il cliente abbia passato una buona mezz’ora a criticare i limiti del suo programma obsoleto, inadeguato e macchinoso e dell’attuale fornitore che non lo segue come vorrebbe, al momento della decisione emergono comunque obiezioni che non hanno niente a che fare con questioni tecniche ed economiche ma sono solo un estremo tentativo di non uscire dalla zona di confort.

La raccolta è lunga e colorita così ho selezionato le 5 scuse più gettonate che per altro mi sembrano anche assolutamente convincenti.. Prepara i poccorn 😀

 

1)      “Molto interessante ma in questo periodo di crisi stiamo cercando di contenere i costi e non possiamo permetterci di cambiare gestionale. Stiamo attenti anche ai 50 €”

Non occorre che ti dica che la stessa persona che pronuncia queste parole con aria sofferta non ha un channel manager e aggiorna solo booking, una volta a settimana perché farlo a mano richiede tempo. Quindi stai attento a non spendere 50 € ma continui a vendere una camera alla volta, a prezzi statitici, perdendo ogni giorno visibilità e fatturato?

2)      “Si è un bel giocattolino ma la mia priorità è vendere camere, non ho tempo di imparare un nuovo gestionale”

Ha presente la richiesta di informazioni anni 80′ che si vede ancora su certi siti? Come pensi che di poter vendere più camere se chiudi la porta a metà del mercato potenziale, o peggio deleghi interamente la vendita on-line a canali di intermediari ai quali paghi fior di commissioni?

Per fare questo servirebbe un booking engine professionale ma il tuo vecchio software non ce l’ha e quello che ti  ha dato in prova gratuita chi ti fa il sito ha prodotto zero perchè non l’hai mai aggiornato una volta..

 

 3)      “Le nostre segretarie conoscono bene quello che abbiamo, se cambio le metto in difficoltà”

Certo capisco benissimo. Non sia mai che debbano sprecare parte del loro preziosissimo tempo per imparare qualcosa di nuovo. Lasciamo pure che la conoscenza di un gestionale obsoleto dia loro una posizione di potere tale da influenzare il destino dell’azienda. In fondo non vorrai mica che siano costrette a finire a casa l’ultimo livello candy crush???

 

4)      E’ una cosa che voglio fare, ma vorrei aspettare un momentino per chiarirmi le idee

Certo aspetta pure, così mentre ti chiarisci le idee lavorando con un software che è l’equivalente informatico di una tavoletta di argilla i tuoi concorrenti avranno già fidelizzato i clienti che nel frattempo ti stanno rubando, a colpi di newsletter, offerte  sul booking engine, e nuovi canali di cui non conosci neanche il nome.

5)      “Alla fine i gestionali sono tutti uguali”

Secondo te  “il signor luoghi comuni” ha per caso un CRM integrato che invia in automatico offerte promozionali, mail di conferma di prenotazioni, informazioni utili prima dell’arrivo dei clienti, permette ai clienti di fare il check-in on line da casa e incentiva le recensioni dopo il soggiorno?

Vogliamo parlare di yield management?? I software di nuova generazione possono essere impostati per aggiornare le tariffe in base alla % di occupazione e sono in grado di trasmettere le informazioni in automatico al sito ufficiale e ai portali.

Inoltre appositi messaggi a video incentivano lo staff a vendere evidenziando tutti i possibili up-selling e cross-selling.

“Caro Sig. Rossi, La informo che con soli 10 € possiamo offrirle l’upgrade a una delle nostre splendide camere superior…

Ma tanto i gestionali sono tutti uguali..

 

Se pensi che queste obiezioni siano assurde è un buon segno, significa che hai la giusta mentalità e molto probabilmente hai già tutti gli strumenti che ti servono, se invece ti ritrovi in una delle situazioni di cui sopra e pensi che sia ora di cambiare clicca qui per ricevere maggiori informazioni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *