Strategie Archive

Hotel business plan

Cerchi finanziamenti per aprire un nuovo hotel?

Prepara OGGI la mappa per raggiungere il tuo sogno

Finalmente, dopo anni di lavoro e speranze hai deciso di realizzare il sogno di aprire il tuo hotel. Hai esperienza, passione e sei convinto che riuscirai ad offrire un servizio eccellente ai tuoi clienti.  Puoi  immaginare  l’atmosfera, gli arredamenti, hai pensato perfino al colore delle lenzuola..

Certo, so anche io come vanno a finire molte di queste storie.. “ti servirebbero fondi ma le banche han chiuso i rubinetti e prestano soldi solo a chi li ha”; Se sapessi quante richieste di preventivo ho ricevuto in questi anni da nuove società che non hanno mai aperto, capiresti che non è solo per aiutare il prossimo che scrivo questo articolo..

Quello che voglio fare oggi è raccontarti un altro pezzo della storia che molti non conoscono, dimenticano o fingono di dimenticare.  Perché è vero che “le banche han chiuso i rubinetti e prestano soldi a chi li ha” ma, a onor del vero,

Li prestano anche a chi dimostra di poterli restituire.

Proprio così, le banche comprano e vendono soldi e come tutte le aziende hanno bisogno di clienti quindi, se pensano di poter rientrare di un prestito hanno tutto l’interesse a concederlo per guadagnare gli interessi.

Certo non  basta presentarsi allo sportello e dire “sono onesto, volenteroso e ho sempre lavorato nel settore”. A dire la verità tutto questo è completamente inutile per l’esito della richiesta.

C’è però qualcosa di concreto che puoi fare subito per dimostrare di avere le giuste basi imprenditoriali, ottenere  credibilità e con essa i soldi che ti servono..

TUTTI vogliono farti il revenue

 Consulenti, OTA, software house e web agency vogliono gestire i tuoi prezzi

Ecco perchè DEVI saperne più di loro

E’ la moda del momento. Adesso che anche i sassi sanno che se un hotel non vende on-line è destinato a chiudere, la strategia commerciale dei fornitori di servizi consulenziali-tecnologici-commerciali punta forte sulla massimizzazione dei ricavi e quindi sulla gestione delle tariffe.

E’ veramente cosa buona e giusta?

Non sempre. Per fortuna, sul mercato italiano dell’ospitalità esistono fior di professionisti che hanno importato dall’estero le più avanzate tecniche di revenue management e con la loro esperienza possono veramente fare la differenza per gli albergatori che li seguono.

Il problema è che la gestione dei prezzi è una sofferenza talmente esplicita che l’offerta di questi servizi è aumentata in maniera spropositata negli ultimi anni e decine di aziende di diversa natura hanno messo il “revenue management” sul listino senza avere le credenziali per gestire la materia.

5 cose che DEVI fare SUBITO per salvare il tuo hotel

Gli anni 90 son lontani, c’è la crisi, piove e il tuo albergo è mezzo vuoto.

Ma tu sei sicuro di non aver nessuna colpa?

Negli ultimi 5 anni il mercato è profondamente cambiato. La crisi ha creato una spaccatura enorme che si fa sempre più netta: da una parte la generazione di albergatori che ha saputo sfruttare le nuove tecnologie per cogliere le opportunità del mercato on-line, dall’altra gli albergatori vecchia maniera che vedono i propri margini ridursi drammaticamente come mai era capitato prima.

Ti dico questo perché, ogni settimana, visitando gli hotel, incontro albergatori che sembrano veramente essersi rassegnati al declino. E’ triste da dire ma è  così.

Il contesto difficile, il confronto con anni passati quando gli affari andavano meglio e il mestiere era più facile, hanno scoraggiato molti addetti ai lavori che si sono convinti che non ci sia modo di cambiare le cose.

e tu ?  Da che parte vuoi stare?

Considerando che il sistema economico, il governo, la tassazione e il meteo sono cose che un singolo imprenditore non può controllare, credo che sia molto più importante e produttivo impegnarsi per migliorare la propria realtà..

“Il revenue management alberghiero” – Franco Grasso

Il libro  che ogni albergatore dovrebbe avere

Andiamo subito al punto. Se sei un proprietario d’albergo, un manager, un revenue manager o semplicemente un impiegato che vede il suo futuro nell’industria alberghiera, non puoi perderti questo libro.

Uscito nel 2006 “il revenue management alberghiero”  è una vera pietra miliare.

Scritto dal professor Franco Grasso, coloui che ha letteralmente inventato il revenue management in Italia, il libro affronta argomenti tecnici con una semplicità tale che lo rende la scelta perfetta anche per chi affronta per la prima volta la materia.

Leggendo il libro capirai in pochi giorni:

  • cos’è il revenue management
  • quali costi considerare quando elabori il prezzo di vendita (e quali non considerare)
  • qual’è il tuo mercato di riferimento
  • quali dati storici considerare quando elabori il prezzo di vendita
  • quando alzare i prezzi e perchè

AGGIUNGI AL CARRELLO

Perchè te lo consiglio?

Dopo aver frequentato il mio primo corso di revenue nel 2008, avevo molte nuove idee su cui ragionare e un pò di confusione.

Passare da una gestione “vecchia scuola” con il listino statico legato alla stagionalità, a una gestione revenue con tariffa dinamica è un bel cambiamento, soprattutto a livello mentale.

Leggendo questo libro sono riuscito a capire velocemente cosa fare e in pochi giorni sono passato all’azione.

Dopo aver raccolto i dati e analizzato i parametri suggeriti nel libro ho elaborato i nuovi prezzi e li ho subito messi on-line.

Dalla teoria alla pratica!

Ho iniziato a vendere camere in periodi che prima consideravo “morti” aumentando l’occupazione in poche settimane.

Inoltre, il libro mi ha dato nuova consapevolezza insegnandomi il coraggio di aspettare a vendere le camere nei periodi super richiesti per massimizzare la vendita.

Risultato?

Camere vendute ad un prezzo medio più alto del 25% già nel primo anno!!

Se anche tu stai cercando nuove strategie per guadagnare di più con il tuo hotel questo è il libro che fa per te.

Se invece sei alla prima esperienza in hotel, leggi questo libro per acquisire le competenze che ti renderanno un candidato ideale e un dipendente praticamente illicenziabile per qualsiasi albergatore.

“Il revenue management alberghiero”– Franco Grasso

AGGIUNGI AL CARRELLO

Inizia la stagione


Scopri “il trucco sleale ” per  prendere la rincorsa

(mentre i tuoi competitor sono fermi ai blocchi di partenza)

Mentre scrivo questo articolo quasi la metà degli hotel italiani si sta preparando per l’apertura stagionale. E’ un momento particolarmente impegnativo per le tante attività da coordinare:

  • lavori di manutenzione
  • pulizie generali
  • assunzioni
  • customer care
  • elaborazione preventivi
  • nuove forniture..

Generalmente, con una buona organizzazione, tutte queste attività vengono gestite con il giusto anticipo e, ad oggi, siamo ormai in dirittura d’arrivo.

Ciò che emerge però, parlando con amici e clienti albergatori è quasi un paradosso:

Vendere a 1 euro

Vendere una camera a 1 € è meglio che lasciarla libera?

Scopri la formula per calcolare il TUO prezzo minimo di vendita

Il crescente sviluppo del mercato di formazione alberghiera ha dato vita a nuove e diverse scuole di pensiero. Il revenue management è una strategia di gestione dei prezzi, ispirata al mercato delle compagnie aeree, adottata da numerosi hotel di diverso livello e tipologia.

Che cos’è il revenue management?

Per introdurre l’argomento in oggetto è importante spiegare in maniera semplice cosa significa questa definizione.

Il revenue management prevede l’aggiornamento dinamico del prezzo sulla base del reale andamento della domanda.

Niente di nuovo direte voi; in effetti Il vecchio listino dell’hotel ha sempre considerato la domanda come variabile ma, nella maggior parte dei casi, i prezzi erano calcolati in maniera approssimativa e adottavano un modello stupidamente rigido. 

I listini degli hotel turistici in particolare erano divisi per stagionalità e proponevano prezzi fissi legati al periodo e non alla reale occupazione.

Siamo onesti: prima della crisi del 2008, prima che internet sconvolgesse il mercato mettendo in concorrenza migliaia di hotel con un click, questo meccanismo rudimentale poteva anche funzionare..