Perchè non ho fatto l’albergatore

Family original

Mio nonno, una cliente, mia nonna e io in braccio a mia mamma in una foto del 1986

Scopri come è cambiato il mondo degli hotel a conduzione familiare..

se non vuoi ritrovarti a lavorare 14 ore al giorno e guadagnare sempre meno

Quello di cui ti parlerò oggi ha a che fare con la tradizione degli hotel a conduzione familiare, quindi se ti affacci per la prima volta a questo business, o se il tuo hotel ha caratteristiche diverse, puoi fare a meno di leggere perchè magari non ti ci ritrovi.

TI racconterò la mia storia aprendo il diario dei ricordi per ripercorrere insieme l’evoluzione di questo tipo di attività e ti darò alcuni consigli per aggiornare e migliorare la gestione del tuo hotel nel 2015..

Da un pò di tempo ho notato che ci sono domande ricorrenti che molti clienti mi fanno e così, ogni tanto, mi piace fermarmi e fare una specie di hit parade di quelle più gettonate, per capire se può essere utile riportarle in un articolo e condividere la risposta con tutti.

Una delle domande più in voga nell’ultimo periodo è questa:

“perchè non hai fatto l’albergatore?”

A onor del vero ci sono due versioni della stessa domanda che cambiano a seconda della persona che me la fa e da quanto tempo ci conosciamo..

Basta file al check in!

Fila check-in hotel

 Ti ricordi quando all’arrivo in hotel dovevi aspettare la registrazione?

Ti presento IL software che eliminerà PER SEMPRE inutili code al check in..

L’argomento di cui ti voglio parlare oggi è una cosa che mi sta particolarmente a cuore. Infatti con il lavoro che faccio, passo praticamente metà della mia vita negli alberghi e non oso neanche immaginare quanto tempo ho sprecato in attesa di fare check in e check out..

Sicuramente  il mio è un caso limite ma sono sicuro che anche a te viaggiando è capitato di dover affrontare lunghe attese e, soprattutto quando sei in vacanza, sai benissimo quanto è frustrante stare in fila prima del meritato riposo. Soprattutto se l’attesa è causata da un odiosa questione burocratica.

Si perchè  noi italiani siamo già abbastanza afflitti  da tutto quello che è burocrazia: code per ritirare una raccomandata, per rinnovare un documento, per fare le analisi, code perfino per pagare una multa.. Quindi non so te, ma io almeno in vacanza vorrei soffrire  il meno possibile.

Ecco, ora vorrei che per un attimo provassi a metterti nei panni dei tuoi clienti.. (cosa che dovresti fare più spesso)

Perchè non ricevi prenotazioni dal booking engine?

TruffaPerchè i clienti, soprattutto stranieri, scappano dal tuo sito?

Ti svelo un segreto (di cui nessuno parla) che può fare un enorme differenza

Qualche mese fa mi ha contattato un albergatore che voleva cambiare gestionale. E’ il mio lavoro, normale amministrazione. Il motivo per cui voglio raccontarti questa storia è perchè magari hai lo stesso problema che aveva il mio cliente e magari anche a te basta poco per risolverlo..

Come ti dicevo l’albergatore in questione mi ha chiamato per cambiare il suo vecchio gestionale e stava cercando un sistema che gli offrisse anche un booking engine integrato. Durante la prima telefonata sono rimasto abbastanza sorpreso della poca importanza che dava alla cosa, quasi come fosse un aspetto marginale.

Così mentre eravamo al telefono mi sono fatto un giro sul suo sito e ho notato che in realtà aveva già un booking engine (anche se scollegato dal gestionale) ed era anche molto ben configurato: foto ad alta risoluzione, pacchetti, offerte promozionali.. insomma ogni cosa al suo posto.

Quando gli ho chiesto il motivo per cui volesse cambiare anche il booking engine, mi ha spiegato che perdeva un sacco di tempo ad aggiornarlo a fronte delle pochissime prenotazioni ricevute e quindi, dato che non rendeva, voleva qualcosa che fosse almeno integrato al gestionale.

Ora, per quanto possa capire benissimo l’esigenza di avere un sistema integrato, prima di procedere ho chiesto di poter dare un occhiata alle statistiche per capire per quale motivo il sistema avesse un rendimento così scarso..

Vieni a trovarmi al rework!

Rework

Vieni al rework: il più grande evento di formazione alberghiera in Italia

Potrai toccare con mano il software perfetto per fare revenue

Ciao! Giusto due righe per metterti a conoscenza di un’occasione che non puoi farti scappare..

Si tratta del più importante evento sul Revenue Management che si sia mai svolto in Italia. Dal 14 al 16 novembre 2014 all’Hotel Capannelle di Roma si terrà il Workshop Internazionale di Revenue Management Alberghiero.

Tre giorni di full immersion in cui si parlerà esclusivamente di Revenue Management, a tutti i livelli. Ogni partecipante potrà accedere ai tanti corsi in programma: quelli basic, modulati per chi non ha mai sentito parlare di Revenue, quelli avanzati per chi è già dentro alla materia e vuole saperne di più.

Oltre 400 albergatori saranno presenti per confrontarsi ed ascoltare i docenti d’eccezione tra i principali esperti italiani ed internazionali.

Organizzatore e padrone di casa il Professor Franco Grasso presente con tutti i membri del revenue team.

La novità è checi sarò anche io: sabato 15 novembre alle 15.15 terrò un intervento dal titolo “revenue e software: sinergia tra strumento e metodo”.

Potrai vedere dal vivo con i tuoi occhi il nuovissimo suite 4 e capire come un software può fare davvero la differenza per il tuo hotel.

Per avere maggiori informazioni ed iscriverti clicca qui! Ti aspetto a Roma!!

L’all-in-one che fa la differenza

Secret offerPerchè ti serve un software all-in-one per il tuo hotel?

Leggi qui e scopri come un unico sistema può fare la differenza da SUBITO

Anche ottobre è andato. Negli ultimi due mesi sono stato un pò assente dal blog perchè, come avevo anticipato, sono stato in giro per l’italia a presentare la nuova versione del software suite 4.

A prescindere dai risultati commerciali che si misureranno nel tempo, (ma se il buon giorno si vede dal mattino posso già dire che le novità sono state molto apprezzate) considero sempre molto interessante confrontarmi con gli albergatori per condividere bilanci e previsioni con chi sta sul campo ogni giorno.

Per riassumere possiamo archiviare l’estate del 2014 come una delle più piovose degli ultimi anni, con il meteo che ha rappresentato un ulteriore fattore destabilizzante per una categoria che sempre di più si sta spaccando in due tronconi.

Da una parte i più reattivi al cambiamento che cercano continuamente nuove strategie per sfruttare al massimo la tecnologia e le opportunità offerte dal web, dall’altra i cosiddetti albergatori “vecchia scuola” che fanno una gran fatica a resistere sul mercato di oggi…

Road show 2014

 

roadshow2014

Vuoi scoprire i nuovi trucchi per trasformare il tuo hotel in un auto da corsa?

Vieni al road show: parliamo di software, revenue e strategie vincenti

Nel mese di settembre, partirò per un Road show di presentazione della nuova versione ericsoft Suite 4 e del nuovo progetto di Destination management.

9 Tappe, in 9 diverse destinazioni strategiche per portare testimonianze dirette di come la tecnologia sia oggi l’unico vero trampolino per rilanciare il mercato turistico.

Parteciperanno all’evento anche Emiliano Viola ed Emilia Siani del team di Franco Grasso, uno dei principali esperti italiani in materia di Revenue management.

L’obiettivo è dimostrare con esempi concreti l’importanza della sinergia tra strumento e metodo.

Andremo dritti al punto:

Come può un software aiutare il tuo hotel a vendere più camere??

La partecipazione è gratuita e l’invito è esteso a tutti i proprietari, gestori e manager d’hotel.

Durante le giornate di presentazione, sarò disponibile per incontri individuali. Prenota subito la tua consulenza!

TAPPE ROAD SHOW 2014

  • Cervinia – 16 Settembre
  • Riva del Garda – 23 Settembre
  • Livigno – 1 Ottobre
  • Bormio – 2 Ottobre
  • Ischia – 15 Ottobre
  • Capri – 16 Ottobre
  • Positano – 17 Ottobre
  • Genova – 21 Ottobre
  • Rimini – 24 Ottobre *
  • Roma – fine Ottobre da confermare

*La tappa di Rimini è suddivisa in due sessioni. Durante il TTG INCONTRI a Rimini Fiera (9/11 Ottobre), puoi prenotare una consulenza individuale. Il 24 Ottobre presso la sede ericsoft di Misano Adriatico verrà svolta la tappa classica del Road Show con gli esperti del team di Franco Grasso.

Check in da manuale

Check in hotel

Quali sono gli standard per un check in da manuale?

Come puoi fare la differenza per i tuoi clienti in soli 40 secondi?

Lo so lo so, siamo ad agosto. Se sei come la maggior parte dei miei lettori, in questo momento di trovi nel bel mezzo del periodo più incasinato dell’anno, sei stanco, stressato e allergico alle critiche.

Capisco tutto, anche io sono stato dall’altro lato della barricata. Ma è altrettanto vero che questo è anche il periodo più importante per la tua attività e distrarti un attimo per leggere questo articolo, forse può esserti d’aiuto per analizzare un passaggio fondamentale del lavoro in hotel.

Dato che mi occupo di software gestionali, quando parlo di check in, normalmente mi concentro sulla parte tecnica della procedura. Apri la prenotazione, clicchi sul bottone check in e inserisci i dati del documento d’identità. Facile, veloce, funzionale.

In alcuni hotel che seguo questi 3 (TRE!!) semplici passaggi, sono stati addirittura riscritti in un documento word che è stato stampato e appeso in bella vista dietro il banco del ricevimento. Fino qui niente di male, anzi.

In realtà  io sono un fanatico dei manuali, perchè permettono di standardizzare le procedure, trasferirle e far si che vengano applicate da chiunque, a prescindere dall’esperienza..

Come rilanciare il ristorante in hotel

Gordon-Ramsay

Pensi che il ristorante in hotel sia “un costo necessario”? 

Scopri come trasformarlo in una vera e propria macchina da reddito

Premessa: io non credo nella “tuttologia”. Se questa è la prima volta che capiti sul mio blog, sappi che non mi occupo di ristoranti.  Certo, mi piace andarci a mangiare, mi affascinano i grandi ristoratori, ma decisamente non sono il mio forte o, per dirla all’inglese “it’s not my cup of tea.. “

Il mio lavoro consiste nel fornire agli hotel strumenti e strategie per vendere più camere. Fine.

Siccome però molti hotel hanno un ristorante aperto anche agli ospiti esterni, vuoi o non vuoi l’argomento è molto vicino a ciò di cui mi occupo. Diciamo che cambia il soggetto ma i problemi sono sempre gli stessi: troppi tavoli liberi e troppo pochi clienti rispetto alla qualità del servizio.

Così per aiutare gli albergatori a gestire quello che, da sempre, considerano un problema irrisolvibile, ho deciso di chiamare in causa lo specialista.

L’ospite di oggi si chiama Lorenzo Ferrari e nella vita fa il direttore ed il consulente marketing, per le sue aziende e per conto di quelle di terzi.

Chiariamoci subito: non parliamo di uno di quei disoccupati che si è reinventato consulente marketing per far contenti mamma e papà.   Ci tengo a precisarlo perchè in questo settore è difficile trovare professionisti seri, mentre è piuttosto facile trovare venditori-di-fumo con LA  soluzione per ogni evenienza.

Ecco, a mio parere Lorenzo è un vero professionista, uno di quei pochi che quando parla delle sue cose, ti conviene rimediare carta e penna e prendere più appunti che puoi..

Proteggi il tuo brand (e i tuoi clienti)

DifendersiOgni giorno chi cerca il tuo hotel su google finisce in pasto alle OTA

Cosa puoi fare per smettere di PAGARE commissioni sui TUOI clienti?

Per introdurre l’argomento di cui ti voglio parlare oggi ho deciso di cominciare con un esempio pratico che può aiutarti ad inquadrare più velocemente il problema.

Immagina un cliente che arriva nella tua città ed è interessato al tuo hotel perchè un amico gliene ha parlato bene. Diciamo che il nostro cliente ha deciso di partire all’ultimo momento e non ha chiamato per prenotare.

Una volta arrivato in città da un occhiata alle indicazioni stradali e le segue fino alla meta. Il problema è che non arriva al tuo hotel, ma all’ufficio dell’agenzia viaggi locale che si è comprata le insegne con il nome del tuo hotel per attirare i clienti che lo cercano.

Che effetto ti farebbe? Sono sicuro che ti arrabbieresti a morte e chiameresti subito sindaco, carabinieri, vigili urbani e pompieri pur di risolvere la questione.

Se pensi che l’esempio che ti ho appena fatto sia assurdo ti consiglio di  continuare a leggere perchè potresti scoprire che la cosa sta capitando anche a te ogni giorno da chissà quanto tempo..

CRM hotel: manuale operativo

Quanto tempo PERDI ogni giorno per scrivere ai tuoi clienti?

Ecco le 5 fasi del sistema automatico che trasforma le tue e-mail in fatturato

Se hai letto l’ultimo articolo ora sai come evitare  gli errori più gravi che possono letteralmente uccidere le tue newsletter.

Ho deciso di partire da quel punto perché mi sono reso conto che la maggior parte degli albergatori usa gli invii automatici solo per fare offerte.

Questo oltre a non portare i risultati sperati, si traduce in un’enorme perdita di tempo per tutte quelle attività ricorrenti che vengono ripetute ogni giorno.

Preventivi, conferme di prenotazione, informazioni varie sulla struttura spesso vengono riscritte manualmente. Gli hotel più organizzati al massimo usano un modello in word, che viene modificato ogni volta in maniera diversa dai vari membri dello staff.

Ti do una buona notizia: esiste un software che gestisce l’invio automatico di e-mail ricorrenti.

Il software si chiama CRM, (dall’inglese customer realtionship managment: gestione delle relazioni con i clienti) ed è ciò di cui voglio parlarti nell’articolo di oggi..