Copywriting per hotel Archive

L’hotel che rischiava di cadere all’indietro

 

hoteltorrependenteabudhabi

Qual’è la strategia vincente per gestire la vendita tipologica nel tuo hotel?

Scopri come ho usato il vecchio trucco di mio nonno per salvare un mio cliente

Anche pasqua è passata. E anche il 2016 sembra promettere molto bene. O almeno questo è quello che risulta dall’esito di un mini-sondaggio che ho lanciato tra gli iscritti al mio gruppo su facebook albergatore pro.

Ora, non so se nel gruppo sono tutti campioni o se dobbiamo (tristemente) ringraziare il clima di terrore che aleggia oltre confine, fatto sta che la maggior parte degli albergatori mi hanno raccontato una pasqua al gran completo dalla Val d’Aosta fino all’estremo sud della puglia.

Ma non è questo ciò di cui ti voglio parlare oggi.

La storia che ti voglio raccontare oggi ha a che fare con un bell’albergo in abruzzo, con i soliti consulenti inconsultabili e un errore diffuso che costa decine di migliaia di euro ogni anno agli albergatori che lo commettono.

Parliamo dell’impostazione delle tipologie e della vendita tipologica.

Per capire meglio l’evoluzione delle strategie però dobbiamo prima dare uno sguardo al passato e ripassare velocemente alcuni cenni storici.  Per farlo, riavvolgiamo il nastro fino al 2000, prima dell’esplosione di internet per il turismo e delle grandi agenzie on-line.

Apri bene gli occhi perchè adesso scriverò una cosa che va contro tutto quello che rappresento: “si stava meglio quando si stava peggio”.

Per prima cosa chiariamo subito che non stiamo parlando di democrazia e dittatura ma semplicemente di era internet ed era pre-internet.

Infatti, prima che le agenzie on-line rivoluzionassero il concetto stesso di vendita di servizi alberghieri, la maggior parte degli hotel del belpaese vendevano le diverse tipologie in maniera abbastanza semplice…

5 errori che uccidono le tue newsletter


is-direct-mail-dead

Quante prenotazioni ti portano le tue newsletter?

Quali sono i GRAVI errori che devi evitare per rendere efficaci le tue email?

Se dovessi scegliere in assoluto l’argomento sul quale i miei clienti sono più confusi, non avrei dubbi: è sicuramente l’email marketing.

Quasi tutti ci hanno provato, alcuni hanno abbandonato, altri ancora lo delegano completamente a chi fa il sito, praticamente nessuno sa indicarmi il ROI in maniera precisa. (costa X mi rende Y).

A volte sembra quasi che certi albergatori continuino a prescindere dai risultati come se fosse una specie di obbligo morale, giusto per rispondere si quando qualcuno chiede se inviano newsletter.

Tutto questo si ricollega in maniera diretta ad un problema ancora più grave di cui ti ho già parlato ..

[bctt tweet=”la maggior parte degli hotel italiani non sanno fare marketing”]

Se ti stai chiedendo come le due cose siano collegate, sappi che le newsletter sono lo strumento attraverso il quale una qualsiasi attività commerciale pratica l’email marketing.

La stessa cosa vale per l’hotel. Quindi se non c’è marketing, una mail non basta per risolvere il problema. Esattamente come non basta una canna da pesca per diventare pescatore..